FASCINAZIONE DELLA CENERE

SCRITTI SPARSI (1954-1991)

E. M. Cioran

a cura di Mario Andrea Rigoni

 

Vedere gli uomini e le cose alla luce della cenere: c’è forma di conoscenza più lucida e più radicale? Ecco forse il segreto del pensiero di Cioran, la ragione della profondità e del fascino inattaccabile delle sue meditazioni, iscritte in una tradizione ideale che unisce i grandi saggi dell’umanità, Buddha, Giobbe e Qohelet, agli scrittori moderni più impregnati dal senso della nullità del mondo, come Pascal, Leopardi e Beckett. Attorno all’oscura e abbagliante verità della cenere si aggirano molti degli scritti sparsi che Cioran compose tra il 1954 e il 1991 e che qui vengono raccolti per la prima volta in volume. Concepiti nelle forme letterarie che egli predilesse e rinverdì, il frammento, il ritratto e il saggio breve, essi mostrano come Cioran, abbandonati i melmosi deliri della storia, abbia presto abbracciato una via negationis risoluta: su questa strada non poteva non incontrare i mistici, in particolare Meister Eckhart, colui che probabilmente ha spinto il pensiero occidentale al limite estremo delle sue possibilità.

E. M. Cioran (1911-1995), scrittore e pensatore dal fascino contagioso, è oggi un classico che conta un vasto pubblico di lettori in tutto il mondo.

 

Pagine: 73    Prezzo: € 10,00    ISBN: 88-88341-11-0   Uscita: settembre 2005

Colpisce il modo discreto e acuto che egli ha di entrare nei personaggi che ritrae.

La Repubblica

 

In questo agile libretto torna il barbaro dei Carpazi nella veste di geniale ritrattista...

Il Foglio

 

il notes magico via Negrelli, 6 - 35141 Padova       info@ilnotesmagico.it       partita IVA 01421780287